Latest news...

Bday 2#

Cari amici!

Due anni fa il Babila Hostel & Bistrot apriva il suo meraviglioso portone ottocentesco al mondo, un mondo rivelatosi fatto non solo da ospiti, ma da tanti amici che, giorno dopo giorno, hanno voluto regalarci gioa, affetto, fiducia, e le migliori vibrazioni possibili. 
 
Erano le 7 del mattino del 1 agosto 2017 quando il primo ospite del Babila Hostel & Bistrot, Mr Han Cho Ming da Hong Kong, arrivò in struttura e fu accolto da Michele che, letteralmente ancora in pigiama e con i segni del cuscino in viso, fece il primo check in della nostra storia, mentre gli operai stavano finendo gli ultimi ritocchi e la reception era ancora un mezzo cantiere. Da Mr Han ad oggi, circa 50.000 ospiti provenienti da oltre 170 Paesi sono passati per l'ostello, soggiornandovi, stringendo amicizie e condividendo itinerari di viaggio, molti di loro lasciando impressi nella nostra memoria ricordi di serate passate insieme, tra svariate birre e fiumi di parole, in qualsiasi lingua.
 
Fin dal primo giorno, abbiamo voluto creare un luogo nel quale respirare un'atmosfera internazionale, dove le persone possano entrare in sintonia e godere del piacere di stare insieme, senza barriere; in due anni il Babila Hostel & Bistrot è diventato uno dei punti di incontro di una Milano sempre più cosmopolita e "open" e, in questi anni di attività, il nostro Bistrot si è animato e colorato di eventi di ogni tipo.
 
Dal primo concerto di inaugurazione con Cecilia Stallone e Dj set di Missy Red del 15 settembre 2017, il nostro palco ha ospitato circa 40 tra le band più interessanti della scena musicale cittadina in circa 120 concerti di musica dal vivo di ogni stile e sound, dal rock, al jazz, al groove brasiliano, cantautoriale, Rap&Dj, Blues, con artisti quali Rodrigo Amaral, Alberto band, Karma Creep, GrooveX, Sally Was 6, Motoradio, Beppe Semeraro ed altri, oltre a vari appuntamenti del progetto "Be Free On Stage - Open Jam Sessions" e folli serate di Karaoke; inoltre, artisti emergenti e meno emergenti hanno decorato le nostre pareti con lavori artistici di grande espressività, affrontando temi diversi quali il viaggio, la femminilità, l'introspezione spirituale, la lontanza da casa nella vita da expat, utilizzando teniche quali fotografia, pittura, illustrazioni. 
 
E poi, e poi...Chef Atif che ha deliziato i palati di un numero sempre crescente di avventori con le sue creazioni, Silvia e le sue sessioni di yoga del sabato mattina, i brunch e gli aperitivi in terrazza, le sfide interminabili a biliardino, gli eventi organizzati per chi ci ha scelto per celebrare tappe importanti della loro vita e dei loro cari... Siamo felici, per la strada che abbiamo percorso fin qui e guardiamo con fiducia e trepidazione davanti a ciò che verrà.